Purtroppo, attualmente ci sono problemi tecnici con le nostre registrazioni. Stiamo già lavorando a una soluzione.

Purtroppo, attualmente ci sono problemi tecnici con le nostre registrazioni. Stiamo già lavorando a una soluzione.

Purtroppo, attualmente ci sono problemi tecnici con le nostre registrazioni. Stiamo già lavorando a una soluzione.

Settimana bianca 2020

Una settimana ricca di sport sulla neve, ebraismo e comunità

È stato il momento clou degli sport sulla neve all'inizio del 2020!

La seconda MAKKABI Germany Ski Week si è svolta a Rodengo/Alto Adige dal 03 al 10 gennaio 2020. Con 104 partecipanti provenienti da tutto il mondo, i Maccabei sono scesi sulle piste e hanno vissuto una settimana indimenticabile all'insegna del divertimento sulla neve, dell'ebraicità e della comunità. In collaborazione con l'Ufficio centrale per il benessere degli ebrei in Germania (ZWST), 49 fan della neve e 55 uomini provenienti da dieci nazioni, tra cui Germania, Israele, Repubblica Ceca e Francia, hanno vissuto un evento straordinario per grandi e piccini! Un terzo degli atleti aveva meno di 30 anni. Il più giovane aveva 2 anni e il più anziano 72 ed era attivo sulla neve. Non solo il numero di partecipanti è più che raddoppiato rispetto alla prima Ski Week del 2019, anche i club locali partecipanti sono stati molto ben rappresentati quest'anno con 29.

Pianificazione:

I mesi di intensa pianificazione della settimana degli sport sulla neve sono stati presi in carico dal vicepresidente per lo sport Alfi Goldenberg e dal consulente sportivo Erik Blaner. Il comprensorio sciistico nel Gitschberg-Jochtal offriva le condizioni perfette. La famiglia Leitner, in quanto gestore del noleggio sci e degli impianti di risalita, era il contatto ideale. Ariel Leibovici ha sostenuto la pianificazione e l'attuazione del programma alternativo per i non sciatori e gli snowboarder. Il consulente sportivo Alex Bondarenko ha assunto in loco il programma di supporto ebraico. Nikolay Novak di ZWST era responsabile della logistica e degli acquisti in loco. Leonid Haimovitch e il suo equipaggio hanno fornito le prelibatezze kosher al "Plonerhof" e hanno ricevuto straordinari elogi dai nostri Maccabei.

Diamoci dentro:

I primi appassionati di neve sono arrivati ​​la mattina presto e, dopo un breve pranzo, la prima giornata è iniziata con l'acquisizione dell'attrezzatura e l'esplorazione del comprensorio sciistico. Un Kabbalat Shabbat congiunto ha inaugurato la Settimana dello sci. Ora era il momento di recuperare le forze prima di dirigersi in forma e vivaci sulle piste domenica. Gli appassionati di sci e snowboard potrebbero andare a tutto gas nelle discese per cinque giorni. In qualità di ex atleta competitivo, Erik Blaner ha assunto i corsi per principianti, in cui i partecipanti hanno prima imparato l'aratro e poi l'oscillazione di base parallela. Un altro corso per principianti è stato condotto dal direttore giovanile di MAKKABI Germania Daniel Tarchis. La vasta gamma di corsi di formazione è stata ampliata per includere il corso avanzato di Guillaume Hanau e il corso professionale di Benni Vamosi. Lo sciatore e snowboarder più veloce è stato scelto in una gara di sci alpino auto-organizzata. Anche i nostri piccoli potranno gareggiare nella fascia di età dai 5 ai 12 anni. Oro, argento e bronzo sono andati a Victor Mellul, Robert Poticha e Daniel Tarchis nella categoria sci alpino. Con lo snowboard, Jan Nagler ha vinto davanti a Michael Pogrebinski e Simon Beckmann. Tra i più giovani, David Bondarenko si è assicurato il primo posto davanti a Delia Bondarenko e Antonin Siska.

Più che sci e snowboard:

Lontani dalle piste, i partecipanti hanno potuto sfogarsi con il curling o lo slittino. La pista da slittino era lunga 12 chilometri e lunga circa 45 minuti e non solo ha offerto ai bambini una straordinaria sfida per gli sport sulla neve. In alternativa all'attività fisica, relax durante una giornata alle terme, un'escursione a Castel Rodengo ed escursioni nelle vicine città di Bolzano e Bressanone.

Workshop su film e fotografia, fede ebraica, serate di gioco e un corso di bachata hanno riempito l'accogliente programma serale. Naturalmente, questa settimana di sci non si è svolta senza una chiassosa festa après-ski. Balli, canti e incontri celebrativi hanno anche avvicinato la troupe alla famosa serata del karaoke.

Conclusione:

Tutto sommato, la Ski Week 2.0 è stata un completo successo! Una vasta gamma di sport, ottimo cibo, fantastiche dinamiche di gruppo e un vero senso di comunità, coesione ed ebraismo. La settimana degli sport sulla neve fa venire voglia di andare ai Giochi Invernali e alla prossima Settimana dello Sci del 2021, che si svolgerà nuovamente dal 3 al 10 gennaio!

Un sentito TODA RABA alla ZWST per la grande collaborazione. Senza il loro supporto, questo grande viaggio non sarebbe stato possibile. È fantastico averti come nostro partner! Vogliamo ringraziare in particolare Aron Schuster e Nachumi Rosenblatt, che hanno riposto in noi la loro fiducia fin dall'inizio. Un grande ringraziamento e Shkojach va anche a Nikolay Novak, al nostro Maschgiach Natan Dudek-Lewin, al media team composto da Robert Poticha e Ben Levi Suhling, al team di cucina con Leonid Haimovitch, Renata Skrok, Grazyna Wozniak, Agnieszka Motyka, Maria Slezak , alla famiglia Tschurtschenthaler per l'alloggio confortevole, alla famiglia Leitner per il noleggio sci e alle nostre cure mediche in loco di Eduard Jussufow e Ruchele, la nostra buona anima della ZWST. Sei stato un aiuto incredibile per noi!

Non vediamo l'ora che arrivi il prossimo anno e ancora più partecipanti, ancora più divertimento, ancora più avventure sulla neve, ancora più ebraismo e soprattutto non vediamo l'ora di vederti!

Galleria:
de German
X