Purtroppo, attualmente ci sono problemi tecnici con le nostre registrazioni. Stiamo già lavorando a una soluzione.

Purtroppo, attualmente ci sono problemi tecnici con le nostre registrazioni. Stiamo già lavorando a una soluzione.

Purtroppo, attualmente ci sono problemi tecnici con le nostre registrazioni. Stiamo già lavorando a una soluzione.

letteratura

Letteratura sulla storia dello sport ebraico

Prof. Dott. Lorenz Peiffer
storico dello sport

Opere proprie

Coautore/collaborazione

pp. 58-65: Radici dimenticate. La storia dei circoli ebraici di ginnastica a Leibzig fino al 1939. 

P. 83-93: Perché la memoria storica è così importante.

pp. 60-61: Calcio ebraico

P. 161-177: Il ruolo degli sport ebraici nella metropoli principale di Francoforte prima e dopo il 30 gennaio 1933.

P.46-65: "Gli Hamburger hanno fatto il loro miglior lavoro di squadra nella fascia destra". Sulla storia del calcio ebraico ad Amburgo negli anni '1920 e '1930.

P.193-206: "Tutti gli ebrei, compresi i battezzati, siano cancellati dall'elenco dei membri". L'arianizzazione dello sport tedesco e il suo significato per la realizzazione della comunità nazionalsocialista

P.46-49: Un'opportunità colta. sulla cultura della memoria nel calcio tedesco

P.315-334/ P.87-106: Società calcistiche ebraiche nel Palatinato e nell'area dell'odierna Renania-Palatinato negli anni '190 e '1930. 

P.63-82: "Oggi è importante aprire le nostre fila a tutti gli atleti ebrei che sono diventati senzatetto." - L'autorganizzazione del calcio ebraico all'ombra della discriminazione e della persecuzione nella Germania nazionalsocialista

P.7-28: Lo sport gli ha salvato la vita due volte. Franz Orgler nel giorno del suo centesimo compleanno - uno schizzo biografico.

P.249-273: Ebrei nello sport - una parte della storia sociale tedesca.

P.44-47: Passa alla libertà. Come una squadra di calcio ebrea viaggiò dalla Germania nazista alla Maccabia nel 1935.

p.34: Eroi perduti. Da Gottfried Fuchs a Walther Bensemann - L'espulsione degli ebrei dal calcio tedesco dopo il 1933. 

P.133-155: "...che la squadra di Beuthen sarà un valido avversario dopo un diligente allenamento".

P.55-86: Sport ebraico e sport degli ebrei in Germania. Una bibliografia commentata. Una continuazione e un'aggiunta.

P.767-781: L'esclusione dei membri ebrei dai club di ginnastica e sport tedeschi come si evince dalle riviste dell'associazione.

P.77-102: La storia dello sport ebraico in Westfalia prima e durante l'era nazista.

P.149-156: "Giocattolo" dei nazisti

P.183-187: Gli atleti della polizia di Berlino sfidano la politica razziale nazista

P.230-234: Julius Hirsch - Il giocatore nazionale assassinato.

P.255-260: Da campioni olimpici a "nemici del Reich" - I cugini Alfred e Gustav Felix Flatow.

P.275-279: "Addio al club di ginnastica" - La lettera d'addio della ginnasta di Breslavia Meta Fuss-Opet.

P.199-210: L'esclusione dei membri ebrei dalle società ginniche e sportive tedesche dopo il 1933. Un'indagine su vari meccanismi e dinamiche.

P.141-159: Un luogo di incontro per la comunità: Lo sport nella vita sociale ebraico-tedesca prima e dopo il 1933.

P.217-229: L'esclusione degli ebrei dalla ginnastica e dalle società sportive tedesche nel 1933 e il silenzio dopo il 1945: Vecchie e nuove prospettive della storiografia sportiva tedesca.

P.177-192: Gretel Bergmann – celebrata, perseguitata e poi dimenticata? Successi e destino di una sportiva ebrea in Germania.

P.55-70: Parte della società - Atleti ebrei a Berlino

dott Henry Wahlig
storico dello sport

Opere proprie

Coautore/collaborazione

p.34: Eroi perduti. Da Gottfried Fuchs a Walther Bensemann - L'espulsione degli ebrei dal calcio tedesco dopo il 1933


P.210-213: La maglia del campionato di Max Girgulski 

P.230-233: L'esclusione del membro ebreo Franz Anton Salmon dall'1. FC Nürnberg 


P. 26-27: Eroi emarginati / Rivista per l'educazione storica 34

Edizione 1: L'anno dello sconvolgimento 1933: Dal giornale apolitico del calcio al medium fedele alla linea

Edizione 2: Il kicker, uno strumento di guerra spirituale 

P. 40-50: Gli ebrei nel calcio tedesco e la lunga strada verso un lavoro di commemorazione attiva

P. 763-773: Ebrei nello sport nella Repubblica di Weimar e sotto il nazionalsocialismo

P.793-797: Ebrei nello sport nella Repubblica di Weimar e sotto il nazionalsocialismo.

p.798.801: Ebrei nello sport nella Repubblica di Weimar e sotto il nazionalsocialismo 

P. 802-804: Ebrei nello sport nella Repubblica di Weimar e sotto il nazionalsocialismo

P.58-65: In movimento. Pietre miliari nella storia dello sport di Lipsia.

P.83-93: Commemorazione dell'Olocausto _ calcio e ricordi

P. 193-206: "Tutti gli ebrei, compresi i battezzati, siano cancellati dall'elenco dei membri". L'arianizzazione dello sport tedesco e il suo significato per la realizzazione della comunità nazionalsocialista. Il luogo della "Volksgemeinschaft" nella storia sociale tedesca.

P. 46-49: Dieci anni della Fondazione Culturale DFB.

P. 11-28: "Riconquistare uguali diritti nello sport nella nostra patria tedesca". Le attività del gruppo sportivo ebraico Bentheim.

P. 220-234: Osnabrück e lo sport sotto il nazionalsocialismo

P.59-71: Metti da parte. Calcio ebraico nella zona della Ruhr

P.44-47: Passa alla libertà. Come una squadra di calcio ebrea viaggiò dalla Germania nazista alla Maccabia nel 1935.

S: 249-273: Ebrei nello sport - una parte della storia sociale tedesca.

P. 7-28: Lo sport gli ha salvato la vita due volte. Franz Orgler nel giorno del suo centesimo compleanno - uno schizzo biografico

pp. 63-82: "Oggi è importante aprire la nostra fila a tutti gli atleti ebrei che sono diventati senzatetto". L'auto-organizzazione del calcio ebraico all'ombra della discriminazione e della persecuzione nella Germania nazista.

P. 175-184: Introduzione e commento alla sezione del documento

P. 73-98: La partecipazione di atleti ebrei dalla Germania alla II Mecca del 1935 a Tel Aviv

P. 77-103: La storia dello sport ebraico in Westfalia prima e durante l'era nazista

P. 55-86: Sport ebraico e sport degli ebrei in Germania. Una bibliografia commentata. 

P. 767-782: L'esclusione dei membri ebrei dalla ginnastica e dai club sportivi tedeschi come risulta dalle riviste dell'associazione

P.241-247: Suicidi di atleti ebrei sotto il nazionalsocialismo: gli esempi di Fritz Rosenfelder e Nelly Neppach

P.63-82: "Oggi è importante aprire le nostre fila a tutti gli atleti ebrei che sono diventati senzatetto." - L'autorganizzazione del calcio ebraico all'ombra della discriminazione e della persecuzione nella Germania nazionalsocialista

P.7-28: Lo sport gli ha salvato la vita due volte. Franz Orgler nel giorno del suo centesimo compleanno - uno schizzo biografico.

P.249-273: Ebrei nello sport - una parte della storia sociale tedesca.

P.44-47: Passa alla libertà. Come una squadra di calcio ebrea viaggiò dalla Germania nazista alla Maccabia nel 1935.

p.34: Eroi perduti. Da Gottfried Fuchs a Walther Bensemann - L'espulsione degli ebrei dal calcio tedesco dopo il 1933. 

P.133-155: "...che la squadra di Beuthen sarà un valido avversario dopo un diligente allenamento".

P. 141-159: Un luogo di incontro per la comunità. Lo sport nella vita sociale ebraico-tedesca prima e dopo il 1933

Esclusione dei membri ebrei dalle società di ginnastica e sportive tedesche.

P. 49-61: Parte della società. Atleti ebrei a Berlino

P.:258-269: Il calcio nel ghetto sportivo. Lo sviluppo e l'importanza del calcio ebraico nell'era nazista

P.79-92: Aspetti di una "Storia dello sport ebraico nell'area dell'odierna Bassa Sassonia e Brema fino all'anno 1938". Primi risultati di un progetto di ricerca

P. 23-40: “Le ferite di ogni genere”: La comunità ebraica di Bochum nel 1945/46 alla luce di altre comunità fondate nell'immediato dopoguerra

P.8-13: Julius Goldschmidt. Un ebreo mecenate sportivo e manager di Eslohe

Florian Schubert
Scienziati politici, sportivi e storici

Coautore/collaborazione

P. 108-117: "L'antisemitismo nel calcio tedesco dagli anni '1980"

P. 64-68: “L'antisemitismo nel calcio. tifosi e fanatismo"

P. 15-32: "L'antisemitismo nel calcio tedesco dagli anni '1980 e come è cambiato".

P.40-43: "Antisemitismo nel calcio tedesco"

IMG_181811
Dietrich Schulze-Marmeling
Giornalista e autore

Opere proprie

Coautore/collaborazione

Caroline Huber

Coautore/collaborazione

de German
X