Purtroppo, attualmente ci sono problemi tecnici con le nostre registrazioni. Stiamo già lavorando a una soluzione.

Purtroppo, attualmente ci sono problemi tecnici con le nostre registrazioni. Stiamo già lavorando a una soluzione.

Purtroppo, attualmente ci sono problemi tecnici con le nostre registrazioni. Stiamo già lavorando a una soluzione.

Giochi giovanili 2018

Giochi indimenticabili con oltre 400 giovani

Dal 30.05. - 03.06.2018 i primi MAKKABI Germany Junior Games si sono svolti a Monaco di Baviera.

Hanno partecipato a questo evento giovani atleti ebrei e non ebrei con e senza problemi di salute dei club locali del Maccabi di età compresa tra i 12 e i 18 anni provenienti da tutta la Germania, dai Paesi Bassi, dal Belgio e dalla Svizzera, affinché il nostro obiettivo, vivere il L'idea europea e di presentare la Germania come un sofisticato host internazionale è stata pienamente realizzata. Era previsto un gruppo di circa 200 partecipanti, per un totale di quasi 400 partecipanti, di cui oltre 300 atleti, circa 30 volontari e Head of Sports per gli sport individuali, allenatori e supervisori per ogni squadra, presidio MAKKABI Germania e squadra organizzativa, squadra di sicurezza , il team dei media, i rabbini ei sopravvissuti all'attacco di Monaco durante i Giochi Olimpici del 1972 è stato di gran lunga superato.

I giovani sono stati ospitati in due hotel (B&B, Ibis Budget) vicini all'impianto sportivo Maccabi Monaco, da lì raggiungibile a piedi. Parti del presidio, la squadra di sicurezza, i sopravvissuti all'attacco delle Olimpiadi del 72 e la famiglia del rabbino hanno soggiornato in altri hotel.

La colazione a base di latte veniva consumata negli hotel.

Il pranzo e la cena, in stile israeliano (ma non kosher), erano serviti e serviti a buffet. I pasti kosher potevano essere ordinati in anticipo ed erano anche disponibili. Le bevande erano sempre disponibili. Spuntini e frutta venivano offerti tra i pasti principali.

gare:

I giovani hanno potuto iscriversi a otto sport: calcio, basket, pallavolo, ping pong, scherma, tennis, scacchi ed e-sport. Tutti gli sport potrebbero essere praticati. Tra gli atleti c'erano partecipanti con disabilità fisiche e mentali, che si integravano facilmente nelle squadre.

Le sedi erano gli impianti sportivi del Maccabi Monaco (calcio, basket, pallavolo, scherma, tennis, e-sport). Tennis da tavolo e basket si sono svolti durante la fase preliminare presso la Scuola Professionale Municipale di Monaco, mentre le finali si sono giocate anche presso l'impianto sportivo Maccabi di Monaco. Gli scacchi si sono svolti nell'Hotel Prinzregent.

Giocato in modalità torneo. Gli atleti sono stati divisi all'età di 12-15 anni e 16-18 anni nei tornei in modo da distribuire equamente il livello di prestazione. La partita si è svolta in tre giorni di gara. Ogni sport aveva un Responsabile dello Sport (direttore del torneo) per coordinare le competizioni e per essere presente come contatto diretto per i partecipanti. Alla fine i tre migliori giocatori o squadre sono stati premiati con medaglie e ogni partecipante ha ricevuto un attestato in ricordo dei Giochi Junior.  

Programma di supporto:

Oltre all'offerta sportiva, c'era un ampio programma di supporto. I ragazzi hanno potuto cimentarsi in varie stazioni con tiro con l'arco, arrampicata, bungee jumping, scacchi, ping pong, ecc.. C'era anche un castello gonfiabile, un grande scivolo e un rodeo. I giochi da tavolo possono anche essere presi in prestito.

Vari laboratori sono stati offerti durante lo Shabbat, il giorno di riposo ebraico, in cui, tra l'altro, sono vietati i lavori e le gare: allenamento funzionale e fasciale, yoga, primo soccorso, danza, essere ebrei in pubblico, scambio con i due sopravvissuti alla l'Olocausto e l'attacco olimpico e l'addestramento alla comunicazione. Tutti i workshop sono stati condotti da esperti e hanno partecipato a gruppi mutevoli nel corso della giornata.

Il rabbino Bergauz di Monaco ha guidato il Kabalat Shabbat (lo Shabbat inizia il venerdì sera) e la preghiera del mattino il sabato. Chiunque può partecipare alle celebrazioni, indipendentemente dall'appartenenza religiosa.

Il momento clou del programma di supporto è stata la cerimonia di commemorazione delle vittime dell'attacco terroristico durante i Giochi Olimpici del 1972. Purtroppo quel giorno ci fu un forte temporale, tanto che i festeggiamenti dovettero svolgersi in forma improvvisata con un leggero ritardo . Ospiti d'onore sono stati due sopravvissuti all'assassinio, il Prof. Shaul Ladany e il signor Gad Tsabari. Il Prof. Ladany ha riferito ai presenti in dettaglio gli eventi di quel tempo nell'ambito dei saluti. Il signor Tsabari stava raccontando la sua storia personale appena fuori dal condominio in Conolly Street dove è avvenuto l'assassinio. Al termine si è svolta la cerimonia di deposizione delle corone di fiori presso il nuovo monumento del Parco Olimpico.

Ebraismo:

L'idea di questo evento interculturale era di rendere riconoscibile e tangibile l'ebraismo con i suoi rituali e tradizioni. Per molti atleti ebrei, soprattutto da giovani, il Maccabi è l'unico punto di contatto con la propria religione. Inoltre, la percentuale di atleti non ebrei nei club locali è talvolta molto alta. Questi membri indossano la Stella di David sulle loro maglie come una cosa ovvia e talvolta sono esposti a rudi attacchi antisemiti.

Celebrando lo Shabbat insieme ai suoi rituali, preghiere, canti e danze, siamo stati in grado di trasmettere che tutti sono invitati a partecipare e prendere parte - ai Giochi Junior e nei gruppi locali.

Questa felice unione fu interrotta da un'emozionante e ovviamente deprimente cerimonia di commemorazione delle Olimpiadi del 72. Molti bambini erano completamente ignari di questo evento, quasi tutti bambini almeno in questi dettagli e segnalati soprattutto da testimoni oculari. Siamo stati molto commossi e colpiti dall'interesse e dalla simpatia dei bambini, che è stata ripresa e confermata nel successivo laboratorio condotto dal Prof. Ladany.

Tra i partecipanti c'erano anche musulmani che stavano celebrando il Ramadan in occasione dei Giochi Junior e partecipavano ancora a tutte le attività sportive e di altro tipo. Ciò mostra anche il carattere dell'evento, che si è svolto all'insegna del motto equità, spirito di comunità, tolleranza e amicizia.

de German
X